GAM - Gruppo Archeologico Monteclarense
  CAMPI DI SCAVO
       
    dal 13 aprile 2015  
  La chiesetta di San Pancrazio Martire  
       
       
    dal 01 marzo 2012  
  Parco Rocca Antica e castello Bonoris  
       
       
    27 settembre 2010  
  Corso di approfondimento: La ricognizione di superficie come strumento di conoscenza e tutela del patrimonio archeologico (teoria e pratica).  
       
       
    dall' 11 settembre a novembre 2010  
  Pozzo in ciottoli di età romana  
       
     
Vedit tutti i campi di scavo
 
 MAPPA SITI ARCHEOLOGICI
       
  Rocca medioevale di Montichiari Rocca medioevale di Montichiari
L'analisi Archeologica della Soprintendenza della Lombardia L'esistenza di una fortificazione in Mo...
 
       
  IL PAST
  PAST - Palazzo dell’archeologia e della storia del territorio
 
PAST
Museo
Palazzo dell’Archeologia
e della Storia
del Territorio
Comune di Montichiari
 
 
 

Campi di scavo

 
 
Pozzo in ciottoli di età romana
   
dall' 11 settembre a novembre 2010

Pozzo in ciottoli di età romana

 
 
Così scrivevamo nel 1987 sul "notiziario" della Soprintendenza Archeologica della Lombardia: 
 
“MONTICHIARI (BS) - Val del Pomo
Ricognizioni di superficie hanno individuato una vasta area di interesse archeologico in località Val del Pomo lungo la riva sinistra del fiume Chiese, 2-3 km a N dell'abitato di Montichiari.
L'intensa azione erosiva del fiume Chiese ai danni del paleoargine, costituito da ghiaia compatta di origine morenica, alto m 13,5 rispetto all'alveo, ha messo in luce una struttura cilindrica costruita con ciottoloni di origine fluvio-glaciale, danneggiata nella parte superiore.
Lo scavo ha permesso di identificare nel manufatto un pozzo dal diametro interno di 1 m circa e con profondità fino ad ora accertata di m 10,5.
Dalla cavità, frammisti a materiale costituito da ghiaia e ciottoli, sono stati estratti noduli di agglomerato cementizio, laterizi (embrici e coppi) e frammenti ceramici (ceramica celtica decorata a unghiate, ceramica a vernice nera, terra sigillata padana, ceramica a pareti sottili, ceramica depurata e frammenti di anfore). L'insieme dei reperti indica una frequentazione intensiva del sito almeno dal I °sec. a.C. al I° sec. d.C.
Sono venuti altresì alla luce resti di intonaci oltre a diverse ossa di bovino, ovino, equino e cinghiale.
La struttura a secco del pozzo si presenta ancora solida nonostante l'irregolarità del profilo interno.
In adiacenza alla struttura la ricerca di superficie ha individuato il sito dell'insediamento testimoniato da uno strato di laterizi e frammenti ceramici, coevi a quelli rinvenuti nel pozzo, che ancora si conserva a 30-40 cm dal piano di  campagna."     
                           
Il campo di scavo che va ad iniziare ha l'obiettivo di completare l'indagine archeologica iniziata nel 1987. Si tratta di svuotare l'ultimo tratto di pozzo con criteri archeologici, rilevarne ancora le dimensioni e le caratteristiche strutturali, il raggiungimento del fondo dovrebbe aiutare a comprendere o comunque ad avere conferma della metodologia seguita per la sua costruzione. L'uso di questa tipologia di pozzo artesiano costruito con ciottoli a secco era molto diffusa nel monteclarense in epoca romana , ogni villa rustica doveva possederne almeno uno. Il Gam nel corso delle sue ricerche ne ha individuati nel passato altri due, li ha indagati senza peraltro raggiungerne il fondo a causa della complessità dell'intervento. (ved. la mappa dei siti archeologici)

  PHOTOGALLERY
indietro
avanti
Clicca per ingrandire


torna indietro
 
 
       
  Home | Gam | Contatti | Soprintendenza | Campi di scavo
Mappa siti archeologici | Età Archeologiche | News

GAM - Gruppo Archeologico Monteclarense - Via XXV Aprile, 40 25018 - Montichiari (Bs)
Per contattarci clicca qui | Web credits | Copyrights | Mappa del sito
XHTML CSS