GAM - Gruppo Archeologico Monteclarense
  RASSEGNA STAMPA
     
  Quotidiani, periodici, riviste  
       
  Atlante Bresciano Atlante Bresciano  
       
       
  BCCnotizie BCCnotizie  
       
       
  Bresciaoggi Bresciaoggi  
       
       
  Giornale di Brescia Giornale di Brescia  
       
       
  Gli speciali di Portobello Gli speciali di Portobello  
       
       
  Il Gazzettino Il Gazzettino  
       
       
  La Vita Monteclarense La Vita Monteclarense  
       
       
  L'Eco della Bassa Bresciana L'Eco della Bassa Bresciana  
       
       
  Montichiari Week Montichiari Week  
       
       
  Paese Mio Paese Mio  
       
     
  Pubblicazioni scientifiche  
       
  Brixia sacra Brixia sacra  
       
       
  Civiltà Bresciana Civiltà Bresciana  
       
       
  Notiziario - Soprintendenza Notiziario - Soprintendenza  
       
       
  Tesi di Laurea Tesi di Laurea  
       
     
  Bibliografia  
       
  Bibliografia Bibliografia  
       
 
 MAPPA SITI ARCHEOLOGICI
       
  Galleria di mina nella Rocca medioevale Galleria di mina nella Rocca medioevale
L’intervento (anno 1997) Nell’ambito dello studio intrapreso sulle evidenze medioevali ...
 
       
  IL PAST
  PAST - Palazzo dell’archeologia e della storia del territorio
 
PAST
Museo
Palazzo dell’Archeologia
e della Storia
del Territorio
Comune di Montichiari
 
 
 

Rassegna stampa

Bresciaoggi

 - Bresciaoggi

 
Chiarini e Breda durante un sopralluogo alle fornaci di Montichiari
 
MAPPA SITI ARCHEOLOGICI
       
  Le fornaci settecentesche del Lazzaretto - Vai alla scheda Fornaci per laterizi del Lazzaretto  
       
 
20/04/2008

Tornano alla luce le antiche fornaci di Montichiari


LA SCOPERTA - Ora si cerca la via dell' argilla.
Importante ritrovamento del Gruppo archeologico

Sono rimaste sepolte nella terra per quasi tre secoli e ora gli scavi per il nuovo villaggio Marcolini di via Tre Innocenti a Montichiari le ha riportate alla luce. Si tratta di due fornaci per la cottura dei mattoni da costruzione, risalenti alla fine del XVII secolo che sono state scoperte dai volontari del Gam, Gruppo archeologico monteclarense ai piedi del colle di San Pancrazio, in località Lazzaretto, nel cantiere aperto all’inizio di quest'anno ai lati della strada Asolana, poco prima del bivio per l'Arzaga.
I manufatti sono ben conservati: uno è lungo 9 metri e largo 4,5, l'altro lungo 13,45 metri e largo 5,35.   «I lavori d'indagine archeologica durati una quindicina di giorni - spiegano i responsabili del Gam accanto ad Andrea Breda, della Soprintendenza Archeologica di Brescia - ci hanno consentito di riportare alla luce le due strutture, nonostante le recenti mutilazioni causate dai mezzi meccanici».
Paolo Chiarini, presidente del Gam, ha poi scoperto che nei documenti conservati nell'archivio parrocchiale e riguardante la fabbrica del duomo di Montichiari (inaugurato in parte nel 1729) esistono le registrazioni di forniture di mattoni effettuate da Mansueto e Angelo Quadri, «fornasari
del Lazzaretto», negli anni che vanno dal 1738 al 1742.   Erano attive da maggio a settembre, occupavano anche donne e bambini e realizzavano in loco l'impasto della malta, la formatura con gli stampi, l'essiccazione dei pezzi ed infine la cottura. I mesi invernali erano dedicati all'approvvigionamento dell'argilla ed alla preparazione della stessa.
Ma dove si reperiva l'argilla necessaria? «Non risultano alla vista depositi adatti a fornire l'argilla primaria - spiega Chiarini - forse verso il monte di San Zeno».
Come verranno ora conservate le fornaci? «La fragilità del materiale che le caratterizza le rende inadatte alla conservazione all'aria aperta - conclude Chiarini - in attesa di future decisioni verranno interrate e conservate nell'area destinata a verde pubblico». H.D.C.

torna indietro
 
 
       
  Home | Gam | Contatti | Soprintendenza | Campi di scavo
Mappa siti archeologici | Età Archeologiche | News

GAM - Gruppo Archeologico Monteclarense - Via XXV Aprile, 40 25018 - Montichiari (Bs)
Per contattarci clicca qui | Web credits | Copyrights | Mappa del sito
XHTML CSS